Da casa per Balilla a scheletro di cemento

COLONIA MARINA MONTECATINI ex Monopoli di stato, dai fasti del razionalismo Fascista, all’ abbandono del XXI secolo

MILANO MARITTIMA – Svetta all’inizio di viale Matteotti a Milano Marittima dal 1939, quando venne realizzato il progetto di Eugenio Faludi per ospitare per la durata delle vacanze 500 Balilla. E’ la Colonia Montecatini, ex Monopoli di Stato, come tante altre strutture analoghe decaduta negli anni di inutilizzo in uno stato di degrado che ne compromette ogni riutilizzo. Con la sua torre alta 55 metri costruita per mettere in mostra le doti atletiche dei giovani fascisti, l’edificio, come le altre colonie, si può prestare nel 2011 con rifugio di fortuna per senzatetto.

Il video girato all’interno ritorna suoi luoghi di un’archeologia moderna, con oggetti di studio troppo recenti per fare storia e contemporaneamente troppo ingombranti per essere dimenticati con facilità. Basti pensare a questa colonia Montecatini, evidenziata all’ingresso da un grande arco, eretto per emulare quello costruito da Adalberto Libera per l’Esposizione universale di Roma, manifestazione internazionale del 1942, da cui nacque il quartiere Eur.
Rispetto all’originale manca l’alta torre che caratterizzava la colonia: la distrussero i nazisti. A indebolire il resto, ci sta pensando il tempo.

Fonte: romagnanoi.it

Questa voce è stata pubblicata in Cervia, MIlano Marittima e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...